18 nov 2007

'O'MBRELLARO

Vendere ombrelli a Napoli vuol dire toccare il fondo del pessimismo.
L'ombrello è generalmente detestato
per una serie di ragioni:perchè richiama il ricordo e il timore della pioggia;perchè è un peso e un impaccio tra i più molesti;perchè infine fà parte dell'armamentario rituale dello jettatore......

12 commenti:

Anonimo ha detto...

E' verissimo, io da buona napoletana, non sopporto l'ombrello e se qualche volta lo porto con me, al primo posto dove vado, lo dimentico li.

Ciao Marcella, buon inizio settimana, un saluto da Gabry

Ossidiana ha detto...

Buon inizio di settimana anche a te, ma e'proprio dura..ho poca voglia di lavorare e molta di andare in giro a cazzeggiare :).
Io abolirei dal calendario i lunedi..

ange ha detto...

buongiorno tesoro...
che hai fatto sto week end??
'scolta,volevo chiederti una cortesia...
qnd mi lasci i commenti fallo nell'ultimo post scritto,xo' nei "commenti" in alto...non subito sotto al post...xkè puntualmente nn li vedo e non ti rispondo piu'!
grazie eh!!!!


ti auguro buona giornata,buon lavoro e buona settimana!!!

tanti bacini!

Gata ha detto...

ciao marcella, buon inizio di settimana anche a te. Baci. Vivi

www.buoniatavola.it ha detto...

Complimenti per il tuo blog. Molto interessante.

anna ha detto...

Non sapevo che l'ombrello fosse addirittura detestato...
Buona settimana :-)

katherine ha detto...

Il contrario dei fazzoletti: bisogna comprarli e non accettarli mai in regalo, portano lacrime!
Buona settimana!

gata ha detto...

buon giorno anche a te marcella. vivi

Anonimo ha detto...

Buongiorno Marcella, buona giornata da Gabry

amoleapi ha detto...

non porto mai l'ombrello con me, per pigrizia, e per non perderlo, piuttosto prendo la pioggia. ciao!

Nadir ha detto...

si vede che io sono napoletana atipica, l'ombrello, quello tascabile, è sempre nella mia borsa.
Baci profumati

Anonimo ha detto...

bellissimo blog,complimenti