3 feb 2008

GOETHE:CARNEVALE ROMANO

....Goethe diceva che il carnevale non era una festa che si offriva al popolo,ma che il popolo regalava a se stesso,dove il mondo si rovesciava,si beffeggiavano le autorità, il servo diventava padrone e il padrone servo.E Roma festeggia con i "MOCCOLETTI"

10 commenti:

gabry ha detto...

Mai come oggi, questo Carnevale, dovrebbe essere un vero sberleffo per i nostri politici che, dovrebbero diventar nei fatti tutti nostri servi ma VERAMENTE e non solo con le parole.
Ciao Marcella buona serata!
Gabry

Mirtilla ha detto...

Ciao Marcella.....cosa sono i moccoletti?
baciottoni,mirtilla

pulvigiu ha detto...

Buon martedì, ultimo giorno
di carnevale e giorno importante per noi Catanesi,

la venerazione di Sant'Agata.

Vasunedddi.

lizzy ha detto...

ciaoooo

gabry ha detto...

Buongiorno Marcella, ha visto il video, l'elefantino con l'obelisco di Via Etnea, io sono stata a Catania ma molti anni fa.

Ciao e buona giornata
Gabry

pulvigiu ha detto...

Buona giornata, ripasserò per leggere il post di Sant'Agata.

Vasuneddi a stasera.

Ossidiana ha detto...

Quest'anno noi abbiamo unito sant'Agata e Carnevale..davvero bello! Buona giornata..

MARGY ha detto...

conconrdo col commento di Gabry..
ciao Marcella :*

gabry ha detto...

Buongiorno Marcella, ho ricevuto i video ma ancora non li ho visto, lo farò più tardi.
Buona giornata

JAJO ha detto...

Ciao Marcella, concordo pienamente con te, infatti ne avevo già parlato qui: http://civesromanussum.blogspot.com/2007/02/le-feste-romane-il-carnevale.html
Penso che più che feste del cinema (di certo attira-fans) chi governa Roma dovrebbe tornare a far vivere queste feste oramai dimenticate o "modernizzate". Non dico ripristinare la cavalcata dei barberi in Via del Corso ma la processione dei Moccoletti sarebbe alquanto suggestiva. Così come dovrebbero tornare agli antichi splendori le feste di San Giovanni e di Noantri (oramai ridotta a mercatino rionale).
Ciao, Jacopo