29 set 2007

I VICERé


I Vicerè :di Federico De Roberto(Napoli 16 gennaio 1861-Catania 26 luglio1927 nella casa di Via Etnean.r221)

I Vicerè sono un romanzo trilogia,un affresco di un'epoca, che narrail passaggio dal potere Borbonico che si stà collassando allo stato Italiano.Figura centrale del romanzo è l'affascinante Teresa Uzeda di Lumera,nobildonna discendente dei Vicerè di Spagna, dilaniata da intrighi, interessi ,matrimoni ,che esplodono alla sua morte per questioni ereditarie tra i figli il principe Giacomo,primogenito e che forte della legge "SALICA", che si fà aguzzino dei parenti,constringe Teresa sua figlia ad un matrimonio d'interesse di Stefana perennemente in ombra,ma non riesce a piegare il figlio consalvo, che con un'atto di forza s'impossessa del potere per non esserne vittima.L'autore esprime le sue due teorie sull'amore.C'è l'amore egoistico e sessuale, la lusinga e la sopraffazione della personalità,l'altro tipo d'amore invece è imperniato sulla devozione, alla santità cristiana, agli affetti familiari.Il regista Roberto Faenza ha fatto una trasposizione in film, film di taglio drammatico, che uscirà nelle sale cinematografiche Italiane a novembre.I Vicerè verrà tramesso in tv in due puntate.Ho recensito il libro con largo anticipo per chi nel frattempo volesse leggerlo perchè sono ben 840 pagine!ma che personalmente rileggerò con piacere,non ricordando perfettamente, avendolo letto nel marzo del 1995,la data precisa mi deriva da una mia abitudine: firmo e metto data al momento dell'acquisto di un libro.Buona lettura.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Buongiorno Marcella, i libri che narrano le storie di antiche famiglie mi sono sempre piaciuti perchè da loro immagino l'epoca del tempo con tutti i loro intrighi e poi comunque sono un pezzo della storia del nostro Paese.
Ciao buona domenica da Gabry

pulvigiu ha detto...

Nel mio paese a Viagrande c'è un ristorante dedicato a "I VICERé"
che racconta questo romanzo.

Buona domenica e vasuneddi.

Rabaschier ha detto...

grazie lo leggerò

Dyo ha detto...

Il libro sarà sicuramente interessante, ma io aspetto il film.
Buona domenica. :-)

aurora ha detto...

E' il caso di dire 'vale quanto pesa0 e cioè TANTO!

Bellss sole oggi si pranza in giardino tutti insieme la.....

par mi gia na na di melanzane!
(rigorosamente fritte, sgocciolate dell'olio in eccesso nel colapasta, poi una strato to melanzane, passta di pomodoro, mozzarella per tre volte e in cima
parmigiano grattugiato e una spruzzata di pangrattata che rende la crosticina croccante!

Tutti da me?

ciaoooooo

shera

Fenila ha detto...

Buona domenica anche a te, scusa il ritardo nella risposta ma il tuo link sul mio blog era digitato male e ci ho messo tanto tempo per trovarti......1 abbraccio.

lizzy ha detto...

buona domenica, bauuu

Anonimo ha detto...

Buongiorno mia cara Marcella oggi un nuovo mese fa capolino nella nostra vita che ci porti solo cose belle e tanta serenità. Gabry

Anonimo ha detto...

domani (attualità permettendo) ti faccio un post sulla borsa ;)
(Fulvia)

willy ha detto...

forse il vero amore è invece quello che ha di tutto un po', sia dei lati diciamo "negativi" che di quelli "santi".
Ps Polpettone di pollo: devo confessare che ho comprato quello già pronto, solo da cuocere, di una nota marca :-D
ciao.

Paulo Mata-Machado ha detto...

Bravo Marcela! Vou procurar o livro para ler. Depois comento no meu blog: http://cadernetadearmazem.blogspot.com.br