19 apr 2009

ISOLE-POMPIERI

Acqua aria terra e fuoco,secondo i filosofi più antichi gli elementi primi dell'universo;possono impazzire ogni momento:e allora sono inondazioni rovinose,cicloni che spazzano tutto, frane terrificanti,incendi infernali.Spesso è la mano dell'uomo a stravolgere il fragile equilibrio della vita:una mano superba che offende,brucia, devasta,che gode a seminare morte e distruzione.E cosi c'è chi deve correre a porre riparo,subito,adesso,prima che tutto degeneri,quando le fiamme gridano e il mondo va in fumo,quando il pericolo è massimo.Poi arriveranno i politici, i discorsi di chi sdegnato condanna e auspica una pronta ricostruzione:ma intanto in mezzo alla catasfrofe ci s'infilano i pompieri,a rischiare la pelle per salvare il salvabile.Li abbiamo ammirati tra le macerie della Torri Gemelle,e a Roma in via Ventotene,angeli umani,generosi,mortali.Nella nostra pigra immaginazione li avevamo lasciati in cima ad una scala alle prese con un gattino o una fanciulla scarmigliata,oppure con un idrante in mano a spegnere un fuoco lontano:ora sappiamo definitivamente che i pompieri crepano per noi ogni giorno e che non si tirano mai indietro.Cosi mi sembra giusto dedicare un'isola alla più bella caserma dei pompieri che ci sia al mondo.Sta tra via Caposile e via Cantone,nel quartiere Prati, e porta il nome di Massimo Frosi, un giovane pompiere deceduto in un elicottero precipitato sul monte Gennaro.é un edificio costruito negli anni Trenta,un epoca politicamente tragica ma che ha lasciato alla città tante splendide costruzioni.La Casema FRosi è un gioiello architettonico,armonioso e funzionale,sembra un castello antico eppure moderno,con due torri circolari e mura possenti.Sei grandi saracinesche rosse dividono e congiungono la caserma e la strada:basta una chiamata,un allarme,e in un baleno le saracinesche si sollevano e a sirene spiegate escono le autobotti cariche di uomini lanciati verso le fiamme e le disgrazie.Vanno e non sanno se torneranno indietro,se a sera avranno un piatto di pasta o una medaglia al valore.

Dedico questo brano a tutti i pompieri impegnati in questi e futuri giorni nel terremoto d'Abruzzo.
Questo brano è tratto dal libro:Isole:guida vagabonda di Roma edito da Einaudi - e 13,50 di Marco Lodoli nato a Roma nel 1956.

12 commenti:

Ossidiana ha detto...

Buona settimana :)!

riri ha detto...

Sono persone che ammiro molto, un mestiere difficile.... sempre pronti a rischiare sulla propria pelle per salvare gli altri, credo piuttosto sia una missione, provo un grande rispetto per loro.
Grazie, è un libro sicuramente interessante.
Ti auguro una buona serata.

Gabry in blog Belella ha detto...

Come ha detto Rirì più che un mestiere è una vera è propria missione e credo anche che la maggioranza dei pompieri sono volontari se non sbaglio, quindi solo una grande ammirazione per loro e tanta gratitudine per tutto quello che fanno per aiutarci in caso di gravi difficoltà.

Un saluto Marcella e buona serata.

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Narcella!

Irish Coffee ha detto...

persone che meriterebbero un monumento tutti i giorni
il loro impegno è grande quanto la determinazione
e la voglia di aiutare la trasmettono quando li vediamo in azione
da stimare
da ammirare
per il coraggio e la forza d'animo che sanno trasmettere
bellissimo post, parole giustissime.
un abbraccio

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella, ho letto la mail che mi hai mandato su i preblemi economici di Napoli che alla fine paghiamo sempre noi cittadini anche se loro continuano a sbagliare e continuano a rubare.
Scusa se non ti rispondo perchè non ho molto tempo a disposizione e già gestire i due blog sta diventando difficile.

Un saluto e buona giornata.

DueZii ha detto...

ma da quanto non ci si scrive ??? si riprende ???? smackkkkkkkkkkkk

Gabry in blog Belella ha detto...

Buona giornata Marcella!

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Marcella, ieri finalmente una giornata di sole e stamane l'inizio della giornata non sembra male, speriamo che questa volta duri.

Un saluto e sereno fine settimana!

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e